calendarclockdisplayeurCOINTREAU-Whitestatsuservideo-camera
Salta al contenuto principale
Meet Dean Shury Meet Dean Shury

Incontra Dean Shury

Nella vita come nella mixology, i classici non sembrano mai passare di moda. Margarita, Cosmopolitan, Maï Taï, Daiquiri… I barman di tutto il mondo continuano ad affinare le loro abilità e ad esprimere la loro creatività partendo da cocktail di base come questi. Che scelgano di rimanere fedeli agli originali o decidano di dare il proprio tocco creativo alle ricette, è probabile che prima o poi avranno bisogno di afferrare una bottiglia di Cointreau. A proposito di drink classici, hai sentito parlare di Dean Shury?

170 ANNI DI GRANDI CLASSICI DELLA MIXOLOGY

Dean Shurry shaking a cocktail

170 ANNI DI GRANDI CLASSICI DELLA MIXOLOGY

Dean Shury è una specie di genio della mixology. Dopo diversi anni alla guida del bar dell'elegante Chiltern Firehouse di Londra, ha portato il suo know-how sui cocktail attraverso la Manica fino a Parigi, atterrando all'hotel Le Pigalle. Il suo menu è un tributo ai classici del XXI secolo, che vanta sublimi reinterpretazioni che onorano gli originali, ma includono qualcosa in più per soddisfare i palati moderni. Con lo sguardo di un cantante rock e la precisione di un cecchino, crea cocktail tanto intelligenti quanto intramontabili in uno dei locali più divertenti di Parigi.

Naturalmente, abbiamo dovuto incontrarlo. Quindi ci siamo diretti a Pigalle, l'ex quartiere a luci rosse di Parigi e attuale centro della cultura cocktail parigina. L'omonimo hotel in Rue Frochot è un'ode al quartiere, sia al suo passato sexy che al suo presente alla moda. Dall'altra parte dell'atrio eclettico-chic c'era Dean, elegante come sempre e pronto a condividere i suoi segreti per dare vita a un perfetto Cosmopolitan (e mostrarci il suo riff che presto diventerà un classico del rocknroll). 

DEAN SHURY E L'AMORE PER I COCKTAIL CLASSICI

cosmopolitan cocktail by Dean Shurry

DEAN SHURY E L'AMORE PER I COCKTAIL CLASSICI

Dietro il bancone in marmo bianco di Le Pigalle di Parigi, Dean Shury è concentrato. Leggermente riservato, estremamente preciso e in egual misura bello e minaccioso, Shury porta nel suo lavoro proprio quello che speri che un inglese faccia: un misurino di tradizione, un pizzico di umiltà, il più piccolo granello di follia e alcuni tatuaggi sull'avambraccio piuttosto intriganti.


Con alcune scosse decisive, mescola una Margarita di prim'ordine. Forse è per il pittoresco tipo bohémien seduto in terrazza. O per la giovane startupper sul divano di velluto, impegnata a inviare e-mail dal suo laptop. O forse quella coppia fuori città che sguazza in un angolo. Non importa chi lo beve, una cosa è certa: Shury ha realizzato questo Margarita con creatività e rispetto per l'originale.

 

Dean's Squeeze Quiz

LA FIABA DI DUE CITTÀ

Dean shurry mixing cocktails
"La scelta del distillato e della frutta è la chiave per un grande cocktail", dice. "Metti frutta ed erbe fresche di stagione, gusti amari, acque floreali di alta qualità ... un buon cocktail dipende da buoni ingredienti.”

LA FIABA DI DUE CITTÀ

Prima di portare la sua creatività oltre la Manica, questo barista poco più che trentenne ha affinato le sue abilità in alcuni dei bar più rinomati della Gran Bretagna, dove la tecnica è padroneggiata al millimetro. Durante il suo periodo presso l'elegante Chiltern Firehouse di Londra, il menu dei drink di Shury ha reso omaggio ai classici, ma sempre con una svolta (si pensi a una versione ispirata al tiki del daiquiri).

Nel 2017, Shury si è recato a Parigi, dove ha trovato il luogo perfetto per mostrare le sue capacità di mixologist: l'hotel Le Pigalle. Lo abbiamo incontrato lì, sullo sfondo di un arredamento vintage alla moda, per parlare del menu di cocktail che ha creato, che in qualche modo riesce a essere spiritoso e raffinato in un colpo solo.

Prendi il suo Cosmopolitan twist, per esempio. Non è decisamente qualcosa alla Sex and the City, ma piuttosto un'iterazione più sottile e color cipria del classico, ravvivata da acqua di rose e succo di ciliegia sottaceto. Per guarnire, infiamma semplicemente una buccia d'arancia sopra la superficie, cospargendo la bevanda con un pizzico di olio di agrumi che ricorda l'indispensabile colpo di Cointreau l'originale. Et voilà. Questo Cosmopolitan si chiama Le Cosmic e si è guadagnato un posto nel menu dei cocktail di Le Pigalle questo autunno. Il segreto di Shury? Vai fresco. 

"Ogni bartender ha una bottiglia di Cointreau nel suo bar."
Dean Shury

REMIX DI UN CLASSICO

Cosmopolitan cocktail revisited

REMIX DI UN CLASSICO

Quando si tratta dell'ispirazione alla base dei suoi mix, si può ben dire che intrecciare elementi di base dai cocktail classici (Cosmopolitan, Margarita, Sidecar, White Lady) a creazioni più originali sia cosa facile per Shury. Non sorprende che usi spesso Cointreau. "Ogni bartender ha una bottiglia di Cointreau dietro il bancone", dice. "È un classico ed è essenziale. La sfida è capire come utilizzare ingredienti tradizionali come questo per tirare fuori il meglio da ogni ricetta ".


Anche rielaborare con successo una bevanda classica è questione di tempi e necessita di molte prove. Dopotutto, stai essenzialmente migliorando un drink che è già stata creato alla perfezione. “Puoi chiedere ai miei amici: ho preparato dei drink piuttosto fallimentari nella mia vita. Quando comincio a perdermi in troppi sapori, torno alla ricetta classica per l'ispirazione. Per il mio Cosmic, ad esempio, ho costruito i più nuovi aromi di frutta e fiori attorno agli agrumi e alle note amare di Cointreau. "

Guardare Shury lavorare, destreggiarsi tra shaker, collins e bicchieri con grazia, significa capire cos'è la mixology: padronanza dei fondamenti mixata con l'istinto di uno chef per bilanciare i sapori. Al calar della sera a Parigi i lampioni di Place Pigalle si accesero uno ad uno e Shury prese di nuovo la valigia. Era ora di saltare sul volo di ritorno a Barcellona, ​​dove ora vive. Recentemente ha aperto lì il suo cocktail bar, un mix di spirito spagnolo, stile parigino e di tipica precisione britannica. E scommettiamo che il menu mostrerà altrettanto rispetto per i grandi classici della mixology, insieme alle versioni contemporanee di Shury, brillantemente reinventate.

 

Cocktail Talks Podcast with Dean