calendarclockdisplayeurCOINTREAU-Whitestatsuservideo-camera
Salta al contenuto principale
cointreau savoir faire in angers cointreau savoir faire in angers

Savoir-faire

Sin dalla creazione della Maison e tutti i giorni fino ad oggi, le stesse tecniche sono state tramandate e ripetute. Dalla selezione di scorze d'arancia, scelte per le qualità organolettiche delle loro essenze; alla miscelazione armoniosa degli ingredienti per raggiungere l'equilibrio aromatico ideale; al gran finale, la distillazione in 19 alambicchi di rame personalizzati proprio come quelli usati da Édouard Cointreau oltre un secolo fa. Oggi, il mastro distillatore Carole Quinton è il guardiano del ricco savoir-faire di Cointreau.

Master distiller

Carole Quinton master distiller of the house cointreau savoir faire

Master distiller

Dalla visita degli aranceti in Ghana al calcolo del peso degli alambicchi in distilleria, alla sperimentazione di nuove varietà di buccia in laboratorio alla dimostrazione delle qualità organolettiche del liquore a mixologist e distributori di tutto il mondo ... Le responsabilità del Master Distiller di Cointreau sono multiple.

Nei panni di "naso" di Cointreau, Carole Quinton è la custode della secolare esperienza, della memoria gustativa e della firma eterna del marchio. Come la custode di un tempio, salvaguarda le caratteristiche originali del prodotto introdotte da Édouard Cointreau.

Come Master Distiller, Carole Quinton è la sesta generazione a garantire il sapore inimitabile e il savoir-faire unico di Cointreau. Una prodezza di equilibrio, autenticità e ricchezza aromatica, la ricetta è stata preservata e continuamente reinventata sin dalla sua creazione.

"Il mio obiettivo principale è portare avanti il sapore originale del liquore Cointreau, quello creato da Édouard Cointreau." Carole Quinton, Master Distiller

Il Know-How Cointreau

Raccolta

Raccolta

Tutto inizia alla fonte. Le bucce di arance dolci e amare sono la quintessenza di Cointreau e la prima missione del Mastro Distillatore è selezionare le loro bucce in base alle qualità aromatiche della materia prima.

Ma come ogni raccolto, la qualità varia di anno in anno e da luogo a luogo e i dettagli sono importanti. Per assicurarci di utilizzare solo il meglio, ogni nuovo lotto e produttore vengono attentamente verificati e testati ogni anno.

Gli alberi d'arancio sono sensibili al loro terroir. Carole Quinton instaura stretti rapporti con i coltivatori e sovrintende all'implementazione di standard estremamente rigorosi. Piantare, fiorire, potare, trattare, annaffiare, raccogliere, sbucciare, essiccare ... La gestione degli aranceti e la raccolta sono ragione di vita per lei. Carole quindi effettua una selezione impietosa, conservando solo le bucce di più alta qualità.

Sbucciatura e seccatura

Sbucciatura e seccatura

Il processo di sbucciatura e seccatura rappresenta un meticoloso lavoro manuale.

Ogni arancia viene sbucciata a mano utilizzando tecniche tradizionali per ottenere una forma e uno spessore precisi. Le arance amare vengono tagliate in singoli nastri mentre le arance dolci vengono tagliate in segmenti di quattro quarti. Le bucce vengono poi essiccate al sole per 3-5 giorni, a seconda della coltura e del clima, fino a raggiungere un contenuto di umidità dell'11%

Assemblaggio

Assemblaggio

Bucce ed essenze d'arancia di alta qualità sono fondamentali, ma è il modo abile in cui vengono mescolate che le rende davvero eccezionali.

La preoccupazione principale per Édouard Cointreau, i suoi discendenti e tutti i Mastri Distillatori da allora è stata quella di mantenere la stessa qualità finale del liquore, il perfetto equilibrio tra il gusto delle essenze di arance dolci e amare. Oggi, le loro proporzioni vengono meticolosamente regolate in base alle variazioni di ciascun lotto per ottenere questo preciso equilibrio.

Distillazione

Distillazione

Il rito della distillazione inizia al tramonto nella sala degli alambicchi.
Questo è un processo delicato che si è evoluto nel tempo, pur rimanendo fedele alle intenzioni originali dei suoi creatori. Gli alambicchi in rame a colonna vengono riempiti con una quantità precisa di scorze d'arancia dolce e amara, alcool, zucchero e acqua. Le scorze di arancia secca dolce e amara vengono reidratate negli alambicchi per rilasciare le loro essenze. Al mattino, il processo è completato e può iniziare la distillazione. Questa è una parte importante e tecnica del processo di estrazione di un distillato, mantenendo solo il “cuore”, ovvero le note aromatiche più forti.
Sotto la supervisione del Mastro Distillatore, gli operatori Cointreau “guidano” questi speciali alambicchi: impostano con precisione la velocità di distillazione, la temperatura, il riflusso, la velocità del distillato e altro ancora. Ancora una volta, il tocco umano è un elemento chiave nel processo, con tutti i sensi che entrano in gioco: il tocco per valutare il calore della caldaia, l'udito e la vista per stare attenti all'accumulo di vapore nel serbatoio e alla pressione all'interno della colonna, e olfatto per monitorare l'evoluzione olfattiva della distillazione. Infine, c'è l'importantissimo senso del gusto, per controllare la qualità del liquore.

La Ricetta

La Ricetta

L'eccellenza di Cointreau risiede non solo nel rigoroso processo di produzione, ma anche nella creatività della ricetta originale.

In primo luogo, c'è la complessità e la ricchezza degli aromi. Édouard Cointreau ha avuto l'idea geniale di utilizzare l'arancia in tutte le sue forme. La sua miscela di fresco e secco, amaro e dolce ha creato un equilibrio aromatico distintivo senza precedenti.
Poi c'è l'alcol. Per raggiungere il suo obiettivo, Édouard ha selezionato un alcol neutro, trasparente e puro per la distillazione al fine di catturare le essenze delle bucce senza distorcere, nascondere o mascherare i loro profumi. Ed è stato un successo assoluto: è riuscito a creare un liquore cristallino tre volte più concentrato nel sapore rispetto ad altri liquori all'arancia prodotti all'epoca.
Infine, la sua ricetta era rivoluzionaria per il suo basso contenuto di zucchero, un ingrediente che veniva spesso aggiunto per coprire amarezze e difetti nella distillazione.
A seguito del lavoro impostato da Édouard, oggi è Carole Quinton ad assicurarsi che il sapore inimitabile del liquore di Cointreau sia mantenuto.

Controllo di Qualità

Controllo di Qualità

Quando si parla di qualità, nessun angolo viene tagliato.

Il team dedicato al controllo qualità Cointreau supervisiona ogni fase del processo, dal ricevimento degli ingredienti all'uscita del prodotto finale. Una volta creato il liquido, un team di 70 giudici addestrati della distilleria Cointreau controlla le produzioni quotidiane e dà il loro timbro di approvazione soltanto alle bottiglie che sono fedeli, in tutto e per tutto, alla ricetta originale di Édouard, una tradizione perpetuata sin dai suoi tempi. Allora e soltanto allora il liquore potrà essere versato nella sua caratteristica bottiglia quadrata.

La Bottiglia

La Bottiglia

Édouard Cointreau riteneva che un buon prodotto non fosse nulla senza una forte identità visiva. Il suo colpo di genio fu quello di presentare il suo liquore cristallino in una caratteristica bottiglia quadrata dal colore ambrato, un'ispirazione tratta dal mondo del profumo femminile e un'estetica rivoluzionaria per la sua epoca.

La bottiglia Cointreau era progettata strategicamente per essere facilmente identificabile, ma non era solo una questione di marchio. Ogni parte della bottiglia ha anche un significato. Le quattro parti simboleggiano i quattro ingredienti del liquore - essenze d'arancia, acqua, alcol, zucchero - così come i quattro angoli del mondo, riflettendo l'approvvigionamento globale del marchio e gli obiettivi di espansione internazionale. Il tappo in rame è un cenno agli storici alambicchi della distilleria Cointreau, il nastro rosso e il sigillo una garanzia di qualità, l'etichetta una mostra in evoluzione dei premi vinti e la firma autografa di Édouard 'Cointreau soffiata nel bicchiere un omaggio al suo creatore.

Ancora oggi, ogni lotto di Cointreau incontra la sua bottiglia ad Angers, l'unica distilleria del marchio al mondo.

L'Arte della Distillazione

bar mixology cocktail creation

L'ARTE DELLA MIXOLOGY

È ufficiale: la mixology è diventata una forma d'arte e il mondo non ne ha mai abbastanza. Che si tratti di eleganti banconi scandinavi, di un comodo soggiorno a Buenos Aires, dei vivaci nightclub di Shanghai o di uno speakeasy appena rimesso a nuovo dove il cocktail è un'esperienza multisensioriale.

E Cointreau si è dimostrato il perfetto ingrediente di base per i migliori cocktail. Dal Sidecar al Cosmopolitan, il liquore è stato presentato in oltre 350 ricette dalla sua creazione.

Scoprilo ora